OBIETTIVI

Il Collegio, apartitico ed estraneo a qualsivoglia ideologia politica, senza scopi di lucro e per fini di interesse generale, si propone i seguenti scopi:

a) Promuovere il riconoscimento giuridico della categoria con la realizzazione di un albo professionale nazionale.

b) mantenere vivo lo spirito di colleganza e di collaborazione tra tutti gli iscritti all'Associazione allo scopo di pervenire, al massimo grado possibile, all'interdisciplinarietą delle varie professioni in esso raggruppate;

c) tendere al costante elevamento ed al progressivo aggiornamento e specializzazione di tutti i suoi iscritti. Collaborare con lo Stato e gli Enti locali alla formazione professionale degli associati dando vita a scuole di specializzazione e/o corsi di perfezionamento ed aggiornamento in collaborazione anche con altri Enti; anche mediante comunicazioni, conferenze, seminari e corsi di formazione e di perfezionamento al pił alto livello;

d) cooperare con gli Ordini, i Collegi professionali e le altre Istituzioni dello Stato per la tutela degli interessi morali, culturali e tecnico professionali degli iscritti e per la rappresentanza di questi, se richiesto, nella fase preliminare dei provvedimenti legislativi, nella predisposizione di specifici regolamenti operativi, nella compilazione di tariffari e, comunque, nella trattazione di vertenze coinvolgenti interessi collettivi;

e) Rappresentare gli iscritti in qualsiasi sede, singolarmente o per ramo professionale o categoria, nonchč presso Autoritą, Enti Pubblici centrali e locali, ed assisterli in tutte le controversie legali professionali e di categoria;

f) Designare, ove se ne presenti l'opportunitą, propri rappresentanti presso Enti od Uffici statali, pubblici, amministrativi e tecnici;

g) Promuovere e mantenere rapporti con organizzazioni similari, nazionali ed estere.

h) Esprimere consigli e pareri nel campo tecnico e amministrativo;

i) Pubblicare periodici circolari, notiziari, manuali e opuscoli;

l) Promuovere ed organizzare corsi e visite di istruzione, conferenze e seminari;

m) Organizzare per conto di Enti pubblici e privati, corsi di qualificazione professio-nali;

n) Erogare forme facoltative di previdenza e assistenza sociale, nell'ambito delle disponibilitą degli appositi stanziamenti di bilancio;

o) Offrire agli Enti pubblici e privati una responsabile collaborazione e gratuita consulenza nella formazione e nell'applicazione delle norme in materie riguardanti le professioni o le categorie costituite nel Collegio;

p) Curare l'accesso e tutelare i diritti degli iscritti al Collegio negli Albi Nazionali;

q) Promuovere manifestazioni culturali ed occasioni ricreative per gli iscritti e per le loro famiglie;

r) Promuovere iniziative tendenti ad elevare la qualitą nei servizi e nei processi produttivi. produttivi.

Il Collegio Periti Italiani č attualmente suddiviso nelle seguenti 34 categorie

  • 1) Cereali e derivati
  • 2) Orto - Floro - Frutticoltura - Droghe e Coloniali
  • 3) Viti - Vinicola e Olearia
  • 4) Zootecnica e Pesca
  • 5) Legno
  • 6) Tessili
  • 7) Abbigliamento
  • 8) Siderurgia e Metallurgia
  • 9) Meccanica
  • 10) Elettrotecnica
  • 11) Ottica
  • 12) Preziosi
  • 13) Mezzi di trasporto e spedizioni
  • 14) Chimica
  • 15) Combustibili e Carburanti
  • 16) Carta e Stampa
  • 17) Costruzioni Edili
  • 18) Acqua - Gas - Elettricitą
  • 19) Industrie estrattive
  • 20) Vetro-Ceramica-Casalinghi
  • 21) Spettacolo
  • 22) Ospitalitą-Sport ed attivitą creative
  • 23) Previdenza e Credito
  • 24) Attivitą marittime aeree e di navi-gazione interna
  • 25) Antichitą e Belle Arti
  • 26) Informatica e Telecomunicazioni
  • 27) Aziende e imprese
  • 28) Attivitą varie
  • 29) Estimo Immobiliare
  • 30) Sanitą
  • 31) Interpreti e Traduttori
  • 32) Analisi e comparazione della Grafia
  • 33) Trascrittori
  • 34) Criminalistica

Segui questo link per sapere come fare per iscriverti al C.P.I.

inviate richieste, commenti, suggerimenti a: info@collegioperiti.it

.

Torna alla Home page